lunedì, Gennaio 17, 2022
HomeMAMMA E BAMBINOQuando si verifica l'allattamento e cosa può ritardarlo? Cosa dicono gli...

Quando si verifica l’allattamento e cosa può ritardarlo? Cosa dicono gli esperti

Con la comparsa del feto nell’utero materno, il corpo si prepara gradualmente alla nascita e all’allattamento. Quindi, nelle ultime settimane prima della nascita, alcune future mamme potrebbero notare che il loro seno sta già producendo colostro, il predecessore del latte. Tuttavia, ci sono una serie di fattori importanti che determinano quando si verifica l’allattamento dopo la nascita del bambino.

Se guardiamo un film ad alta velocità sulle trasformazioni che il corpo della madre subisce dal momento in cui l’ovulo viene fecondato fino alla nascita, rimarremo senza parole di stupore. Allo stesso modo, se fosse possibile filmare il modo in cui il latte appare nei seni.

Nel ritmo normale, però, tutte queste trasformazioni avvengono gradualmente, a poco a poco ogni giorno, in modo che la madre possa affrontarle.

Di seguito sono riportati i passaggi che descrivono quando si verifica l’allattamento e cosa può accelerare questo processo, ma anche cosa può prevenirlo.

“La lattazione sarà pienamente stabilita tra il secondo e il quinto giorno dopo la nascita, a seconda di quanti bambini ci sono, del grado di affaticamento indotto dalla nascita della madre, di quanto bene il neonato impara a mettere la museruola e di quanto spesso ed efficacemente succhia. Fino alla completa installazione dell’allattamento, il bambino riceverà il colostro, una sostanza che precede il latte. Per circa una settimana gli darai da mangiare latte di transizione, che fa il graduale passaggio dal colostro al latte. Verso il 10°-14° giorno la composizione del latte si stabilizzerà completamente”.

Dr. William Sears, “Libro del bambino”

Quando avviene l’allattamento: Colostro – oro liquido per i primi giorni di vita

Non è un caso che il primo latte sia chiamato anche “oro liquido”. Anche se sembra piccola in quantità, in realtà è esattamente quanto può stare in un minuscolo stomaco di un neonato ed è pieno di elementi che aiutano il bambino ad affrontare i primi giorni in un ambiente completamente nuovo.

Proteine, immunoglobuline, anticorpi, fattori di crescita, presenti nel colostro, contribuiscono all’adattamento alla vita extrauterina. Analizzando la composizione del colostro, possiamo notare che non è fatto per morire di fame. In sostanza, nei primi giorni, il bambino vive delle riserve ancora accumulate nel grembo materno. Questo è il modo in cui la natura pensava le cose, non c’è nulla di cui preoccuparsi in questo fatto e, soprattutto, non c’è motivo di integrare la dieta con la formula.

Al contrario, sia William Sears nel “Baby Book” che Jack Newman nella “Breastfeeding Guide” sottolineano che in questi primi giorni il bambino dovrebbe essere allattato il più spesso possibile per stimolare la trasformazione del colostro in latte.

Un’altra specificità del colostro è che è un buon lassativo. Così, l’intestino viene stimolato ad eliminare il meconio appiccicoso e di colore nero e per fare spazio alle future feci di latte, al colore e alla consistenza della senape.

Perché tutto nel corpo avviene gradualmente e il colostro si trasforma in latte in più fasi. Dopo i primi due giorni (a volte possono volerci anche cinque giorni) l'”oro liquido” dal caratteristico colore giallastro acquista una tonalità sempre più biancastra. E i seni morbidi all’inizio diventano più forti e pieni, e se il bambino non viene messo al seno abbastanza spesso, possono indurirsi per il dolore e i capezzoli possono appiattirsi, tutti sintomi di congestione.

Il problema deve essere risolto il prima possibile per evitare di aggravare la situazione. Usare il tiralatte prima di allattare, per alcuni minuti, per rilassare i canali e per formare il capezzolo, è una delle soluzioni. Un altro è tenere il seno sotto un getto di acqua tiepida, che rilassa anche la condizione del seno, e poi allattare.

Come regola generale, l’allattamento al seno su richiesta è il modo migliore per evitare la congestione e, se si è già verificato, anche l’allattamento al seno su richiesta può risolverlo.

Il latte di transizione contiene sia sostanze nutritive che immunità. Quindi da questo il bambino inizia a saturare. Tra il 10° e il 14° giorno di vita del bambino il latte maturerà.

Quando avviene la lattazione: latte maturo

Il latte maturo contiene grassi, proteine, lattosio, vitamine, minerali e acqua. Questi elementi si trovano nel latte di qualsiasi mammifero. Ciò che fa la differenza è la proporzione di questi ingredienti, così come i tipi di grassi e proteine. Queste differenze rendono il latte l’alimento più adatto per il bambino di ogni specie, che lo aiuta a sopravvivere. Questo spiega anche perché il latte di mucca non è l’alimento ideale per un bambino umano.

Se parliamo di latte maturo, cambia la sua composizione in modo permanente, a seconda della salute del bambino, della sua età, dell’ora del giorno e dell’ora dell’allattamento e anche se mangia da un seno o da entrambi durante lo stesso pasto.

Cosa contiene il latte maturo:

Nella prima parte del pasto, il latte di partenza ha un basso contenuto di GRASSI ed è ricco d’acqua, quindi ha sete del bambino. Man mano che il pasto avanza, aumenta anche il contenuto di grassi e il latte finale diventa “cremoso”. D’altra parte, se il bambino mangia da entrambi i seni, è possibile riempire la sua pancia di latte idratante all’inizio, ma non tenerli affamati perché non ha raggiunto nessuno dei seni alla fine del latte. . Man mano che il bambino cresce, il grasso nel latte diminuisce.

proteine dal latte maturo sono quei mattoncini che aiutano il bambino a crescere e sono presenti in maggiore quantità nel primo anno di vita del bambino, perché in questo primo anno il bambino cresce più velocemente.

Il latte umano ne contiene di più lattosio rispetto al latte di qualsiasi altra specie di mammifero – del 20-30% al di sopra del livello contenuto nel latte di mucca. I nutrizionisti considerano uno dei prodotti del lattosio, il galattosio è un nutriente vitale per lo sviluppo del tessuto cerebrale. Inoltre, i ricercatori hanno concluso che il lattosio è importante per lo sviluppo del sistema nervoso centrale, dimostrando che nei mammiferi un alto contenuto di lattosio nel latte è direttamente proporzionale alle dimensioni del cervello di quella specie.

Il dottor William Sears “Il libro del bambino”

Quali sono i fattori che determinano quando avviene la lattazione?

Il conforto della madre è fondamentale nell’iniziare l’allattamento al seno in tempo, affermano il dottor Sears e il dottor Jack Newman, e questo conforto si ottiene attraverso:
Garantire un’esperienza di nascita senza complicazioni e senza farmaci, dalla presenza con la madre di persone di supporto (specialisti e parenti) che supportano l’allattamento al seno, un ambiente confortevole in cui la madre è con il bambino.

Inoltre, il contatto pelle a pelle subito dopo il parto, l’incoraggiamento alla suzione nei primi istanti di vita e ad intervalli frequenti, l’apprendimento delle corrette e comode tecniche di allattamento al seno fanno la differenza tra successo e fallimento nell’allattamento al seno fin dai primi giorni.

Al contrario, parto medico forte, parto cesareo, allattamento al seno, separazione della madre dal neonato e mancanza di supporto professionale sono i fattori che alimentano la lattazione tardiva e la conclusione sbagliata che la madre non ha abbastanza latte per il suo bambino.

I primi passi nella vita di una madre possono essere difficili. Per iniziare con successo l’allattamento al seno, l’aspetto tempestivo della lattazione è fondamentale. Ecco perché è bene essere preparati. Impara da esperti di livello mondiale tutto ciò che devi sapere sull’allattamento al seno e sui primi due anni di vita con il tuo bambino. I libri nel pacchetto “All’inizio della strada”: “Guida all’allattamento al seno del Dr. Jack Newman” e “Libro del bambino” del pediatra William Sears sono tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare con successo il tuo nuovo ruolo di genitore.

Gennaio, 2022

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments