sabato, Gennaio 22, 2022
HomesportsL'Australia batte l'Inghilterra per 68 per mantenere gli Ashes

L'Australia batte l'Inghilterra per 68 per mantenere gli Ashes

L’Australia prende un vantaggio inattaccabile per 3-0 nella serie Ashes dopo aver eliminato l’Inghilterra per 68 il terzo giorno a MCG; il debuttante Scott Boland ottiene notevoli cifre di 6-7 su quattro over mentre i padroni di casa battono la squadra di Joe Root per un inning e 14 punti; Nona sconfitta dell’Inghilterra nelle ultime 12 partite di test Ultimo aggiornamento: 28/12/21 13:47 Cameron Green ha battuto James Anderson per aggiudicarsi la vittoria australiana degli Ashes L’Australia ha mantenuto gli Ashes dopo aver silurato l’Inghilterra per soli 68 nel terzo giorno del terzo test a Melbourne per vince per un inning e 14 punti e porta un vantaggio inattaccabile per 3-0 nella serie. I padroni di casa sono stati piuttosto brillanti con la palla mentre hanno ridotto l’Inghilterra a 31-4 alla fine del secondo giorno e martedì mattina c’è stato poco da fare quando i turisti assediati hanno aggiunto solo 37 punti al loro totale notturno per essere tirati in 27,4 overs – capitano Joe Root (28) l’unico giocatore a passare 11. Scorecard: Australia vs England, terzo Ashes TestWatch The Ashes: Get BT Sport su SkyAustralia Il debuttante Scott Boland ha terminato con cifre notevoli di 6-7 da quattro over, respingendo Jonny Bairstow (5) e Root prima di rimuovere Mark Wood e Ollie Robinson rispettivamente per il 53° e il 54° test anatre dell’anno dei visitatori. Cameron Green ha ripulito James Anderson (2) circa 80 minuti dopo l’inizio del terzo giorno di gioco per aggiudicarsi la vittoria dell’Australia Ashes dopo appena 12 giorni di cricket e assicurarsi che i Baggy Greens manterranno l’urna almeno fino al 2023, quando le squadre si incontreranno di nuovo in Inghilterra . Si prega di utilizzare il browser Chrome per un video player più accessibile Il capitano dell’Inghilterra Joe Root afferma che è ora di rimettere un po’ di orgoglio nel badge dopo che l’Australia ha mantenuto il capitano dell’Inghilterra degli Ashes Joe Root afferma che è ora di rimettere un po’ di orgoglio nel badge dopo che l’Australia ha mantenuto il Capitano degli Ashes Root e il vice Ben Stokes avevano ripreso rispettivamente il 12 e il 2 una volta che il gioco aveva avuto il via libera per iniziare dopo che tutte le squadre di Inghilterra e Australia avevano registrato test PCR negativi. Root e Stokes hanno raccolto alcuni limiti iniziali per dare all’Inghilterra, che era sotto di 51 punti all’inizio della giornata, la speranza di poter non solo far battere di nuovo l’Australia, ma anche impostare i padroni di casa un obiettivo impegnativo per il quarto inning su un campo difficile. Quell’idea è andata in frantumi, tuttavia, quando Mitchell Starc ha lanciato Stokes (11) attraverso il cancello nel quinto over della mattinata e Boland ha poi preso il sopravvento – gli ultimi sei wicket sono caduti per 22 run e gli ultimi cinque per solo otto mentre l’Inghilterra ha subito il loro punteggio più basso del test in Australia dal 1904 e nono punteggio più basso contro di loro in tutti i test di cricket. Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile in Australia per un inning e 14 punti a Melbourne è stata “una delle peggiori sconfitte degli Ashes di sempre” Boland ha schienato Bairstow lbw nel 23esimo over – poche palle dopo averlo lasciato cadere da Green a gully – e poi ha avuto Root catturato da David Warner a scivola al 25esimo per lasciare l’Inghilterra 61-7 e con tutte le speranze evaporate. Boland ha catturato Wood dal suo bowling e poi ha costretto Robinson a sgattaiolare dietro a Marnus Labuschagne nello spazio di tre palle nel 27esimo over mentre il conteggio delle anatre dell’Inghilterra ha eguagliato il record di 54 che avevano precedentemente stabilito nel 1998. Anderson ha assicurato che non si sarebbe esteso a 55 quando ha agganciato la prima palla che ha affrontato a lato della gamba per un paio di run, ma era sulla buona strada nell’over successivo quando l’Inghilterra è caduta in una sconfitta punitiva, la nona nelle ultime 12 prove e la dodicesima nelle ultime 13 via Ashes Test. L’ultima vittoria dell’Inghilterra in terra australiana risale a Sydney nel gennaio 2011, in una serie vinta 3-1 sotto la guida di Sir Andrew Strauss, e ora punterà a evitare un 5-0 con i Test di Sydney (gennaio 5-9 e Hobart (14-18 gennaio) a venire. Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video più accessibile Il capitano dell’Australia Pat Cummins afferma che la vittoria della serie Ashes sull’Inghilterra è “di cosa sono fatti i sogni” la vittoria della serie sull’Inghilterra è “di cosa sono fatti i sogni” Sono state fornite ampie ragioni per l’horror tour dell’Inghilterra, in cui hanno perso il primo test a Brisbane per nove wickets e il secondo ad Adelaide per 275 punti, con la prima battuta di quella lista L’Inghilterra ha ottenuto un punteggio massimo di 297 in sei inning e non è riuscita a superare i 200 in quattro di quelle occasioni, con il ritorno a doppia cifra nel secondo inning a Melbourne, che ha seguito essere stato eliminato per 185 la prima volta, un nuovo disastroso basso. Root è l’unico giocatore a una media di oltre 40 e ciascuno dei tre battitori provati nelle posizioni di apertura – Rory Burns, Haseeb Hameed e Zak Crawley – ha una media inferiore a 13. Il capitano dell’Inghilterra non è riuscito nel suo tentativo di aggiudicarsi il record per il maggior numero di corse di test in un anno solare dal pakistano Mohammad Yousuf, che ha accumulato 1.788 nel 2006. L’Australia mantiene gli Ashes mentre l’Inghilterra è battuta per 68 – un nuovo minimo in un tour pieno di loro. Chissà quali scuse ci aspettano questa volta. — Lawrence Booth (@the_topspin) 28 dicembre 2021 Root ha concluso con 1.708 in 28 inning nel 2021, posizionandolo al terzo posto nella lista di tutti i tempi per la maggior parte dei test in un anno, due dietro i 1.710 di West Indies gestiti da Sir Vivian Richards nel 1976. Il 30enne ha portato la battuta dell’Inghilterra quest’anno, segnando 1.178 punti in più rispetto a tutti i suoi compagni di squadra – Burns secondo in quella lista con 530 punti. Root ha ora presieduto alle sconfitte consecutive della serie Ashes in Australia, avendo anche guidato la squadra durante il 4-0 shellacking nel 2017/18, e con la serie 2019 in Inghilterra pareggiata 2-2, deve ancora vincere un serie red-ball contro l’Australia come skipper. Lo skipper australiano Pat Cummins, nel frattempo, ha vinto The Ashes nella sua prima serie da capitano, anche se era assente per il secondo test ad Adelaide a causa dell’isolamento Covid – Steve Smith che subentrava per quella partita. Cummins può ora aspettarsi un caloroso benvenuto al Sydney Test nel nuovo anno mentre torna a casa sua come capitano vincitore di Ashes. Per l’opposto Root, tuttavia, dovrà affrontare domande su un altro triste risultato per la sua parte e sul suo futuro come leader, il tutto mentre cerca di galvanizzare le sue truppe e assicurarsi che non subiscano un terzo viaggio di Ashes in successione senza vincere una partita.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments