sabato, Gennaio 22, 2022
HomeSport dal mondoClassificazione delle assunzioni di allenatori del college football: USC guadagna 'A' per...

Classificazione delle assunzioni di allenatori del college football: USC guadagna 'A' per Lincoln Riley; LSU è in ritardo con Brian Kelly

Dopo una media di 10,4 cambi di coaching a livello Power 5 negli ultimi cinque anni, quel numero è salito di quasi il 40 percento a 14 cambi durante e dopo la stagione 2021. In che modo i direttori atletici hanno riempito quei posti vacanti e sono state apprese lezioni durante i precedenti cinque cicli di assunzione? SN ha studiato da dove provenivano le 52 nuove assunzioni nei cinque anni precedenti e ha determinato quali strade hanno avuto maggior successo e quali tendevano ad avere il più alto tasso di fallimento. La promozione dall’interno ha avuto il più alto tasso di successo, poiché Ryan Day, Lincoln Riley e Mario Cristobol sono stati tra gli “home run” durante quel periodo di cinque anni e tutti sono stati elevati all’interno del loro attuale staff. Il bracconaggio di un altro allenatore Power 5, incluso un allenatore licenziato nello stesso ciclo (l’Arizona ha coinvolto Kevin Sumlin) ha avuto il più alto tasso di fallimento. Willie Taggart e Dan Mullen erano le altre mancanze. Quindi da dove provengono i 14 nuovi allenatori del 2021 e come si sono confrontati con i cinque anni precedenti? BENDER: Perché il National Signing Day deve essere spostato New Hire 2017-21 2022 P5 Head Coach 5 (10 percento) 3 (21) Promosso 8 (15 percento) 2 (14) P5 Coordinatore 9 (17 percento) 4 (29) P5 Assistente 2 (4 percento) 1 (7) G5 Capo allenatore 18 (35 percento) 4 (29) Altro10 (21 percento) 0 (0) – Include assistenti NFL, allenatori fuori dal calcio o allenatori FCS Nonostante il traballante record di assunzioni sedendo allenatori Power 5, c’è stato un salto in quella categoria per la stagione 2022. Ma tutti e tre in questo ciclo (Brian Kelly, Riley, Cristobol), hanno giocato per i campionati nazionali o per i campionati di conferenza alla loro ultima tappa. C’è stato chiaramente un aggiornamento degli obiettivi in ​​questo ciclo. L’altra categoria che ha visto un salto è stata quella dei coordinatori Power 5. Il recente track record è stato abbastanza solido, con Jeremy Pruitt al Tennessee che è stato un notevole flameout e la scelta del Texas di Steve Sarkisian che sembrava una cattiva dopo una brutta stagione. Dave Aranda di Baylor è stato un fuoricampo fino ad oggi. Il gruppo di 5 allenatori non era tanto un bersaglio, e due dei più importanti, Matt Campbell dell’Iowa State e Luke Fickell di Cincinnati, sono rimasti fermi. È da notare che nessuno ha guardato alla NFL o agli allenatori del calcio in questo ciclo, che è stato abbastanza comune negli ultimi cinque anni (Chip Kelly, Karl Dorrell, Herm Edwards per citarne alcuni). Ecco i voti di SN per le 14 nuove assunzioni di Power 5 per la stagione 2022. Duke – Texas A&M def. coordinata. Mike ElkoElko, 44 ​​anni, è stato molto apprezzato nelle sue ultime due tappe come coordinatore difensivo al Texas A&M ea Notre Dame. La sua difesa di Aggies era terza nella nazione in punti consentiti in questa stagione. Elko ha anche esperienza nell’ACC come coordinatore difensivo anche a Wake Forest. Era questione di tempo prima che ottenesse il suo colpo. GRADO: B-plus Florida – L’allenatore della Louisiana Billy NapierNapier, 42 anni, ha assunto un programma della Louisiana che ha avuto tre stagioni consecutive di sconfitte e ha proceduto a mettere insieme un record di 40-12 in quattro anni. I Ragin’ Cajuns sono andati 10-1 la scorsa stagione e 12-1 quest’anno, con l’unica sconfitta arrivata nella gara di apertura in Texas. Napier ha lavorato per Nick Saban dal 2013-16 e faceva parte di quel leggendario staff dell’Alabama 2015 che includeva Kirby Smart, Lane Kiffin, Mario Cristobal e Mel Tucker (oltre a Dan Lanning come assistente laureato). Napier si è fatto subito strada con una classe di firme migliore del previsto a dicembre. GRADO: A-meno LSU – Allenatore di Notre Dame Brian KellyQuesto è stato uno shock. Non c’erano praticamente state voci sul fatto che Kelly, 60 anni, stesse cercando di lasciare Notre Dame dopo 12 stagioni, e i suoi legami con la Louisiana e la SEC sono inesistenti. Kelly ha il maggior numero di vittorie nella storia di Notre Dame, ma anche il maggior numero di sconfitte, e occupa l’ottavo posto a Notre Dame in percentuale di vittorie tra i 12 allenatori che sono durati cinque anni a South Bend. Kelly era nella migliore delle ipotesi la seconda scelta di Jimbo Fisher di Texas A&M, e il suo fallimento nel portare con sé qualcuno del suo staff a Baton Rouge potrebbe rendere la sua transizione immediata molto più difficile. ALTRO: La figlia di Kelly prende in giro la decisione del padre GRADO: B Miami – L’allenatore capo dell’Oregon Mario Cristobal L’alunno di Miami era stato a lungo considerato un potenziale candidato per tornare a casa, ma una volta che le cose si sono messe in moto all’Oregon, c’era qualche domanda se l’avrebbe fatto essere disposto a tornare nel sud della Florida. Un contratto di 10 anni da 80 milioni di dollari lo ha influenzato e gli Hurricanes hanno fatto la transizione imbarazzante dopo aver lasciato che Manny Diaz rimanesse capo allenatore mentre inseguivano Cristobal. Conosciuto per la sua abilità di reclutamento, Cristobal è arrivato primo, secondo e primo nel Pac-12 North nelle ultime tre stagioni, ma ha anche subito sconvolgimenti stradali a Stanford, Cal, nello stato dell’Oregon e nello stato dell’Arizona che hanno distrutto potenziali stagioni di svolta. GRADO: A-meno Notre Dame – Notre Dame def. coordinata. Marcus FreemanGetty Images https://images.daznservices.com/di/library/sporting_news/b9/e4/marcus-freeman-12-21-gettyjpg_ia915ls4k0v31oz7k2fbwqs02.jpg?t=-564431267&w=500&quality=80 Un vortice di 35 ore è atterrato sul -year-old l’ambito primo posto a South Bend, ed è stato apparentemente accolto con approvazione universale tra i giocatori, la base di fan e gran parte dei media nazionali. Freeman, noto come un reclutatore instancabile, ha trascorso solo una stagione come coordinatore difensivo di ND dopo aver lasciato la stessa posizione a Cincinnati e ha ottenuto il quinto posto numero 9 irlandese in punti. Freeman è riuscito a mantenere lo staff di ND e gran parte di una delle prime 10 classi di reclutamento sul posto nelle sue frenetiche prime due settimane. Il modo in cui gestirà gli aspetti del lavoro del CEO e la gestione complessiva del gioco sono le grandi incognite. ALTRO: Perché Freeman è l’uomo giusto al momento giusto per ND GRADO: A-meno Oklahoma – Clemson def. coordinata. Brent VenablesVenables diventa il capo allenatore per la prima volta in uno degli sport bluebloods a 50 anni dopo aver rifiutato diverse opportunità all’inizio della sua carriera. Venables è stato coordinatore difensivo in Oklahoma dal 1999-2011 e poi al Clemson dal 2012-2021, dove ha contribuito a vincere titoli nazionali in ogni programma. Si è stabilizzato in OU dopo che Lincoln Riley è partito inaspettatamente per la USC ed è stato in grado di salvare parte della sua prima classe di reclutamento. Venables avrà la sfida in più di navigare nel passaggio di OU alla SEC, ma porta credibilità istantanea e i suoi legami con OU sono forti. GRADO: B-più Oregon – Georgia def. coordinata. Dan Lanning Il capo dell’unità più affermata nel football universitario nel 2021, Lanning subentra a Cristobal dopo quattro anni in Georgia, gli ultimi tre come coordinatore difensivo. La Georgia si è classificata al primo posto nella nazione per segnare in difesa in due di quei tre anni. Lanning, 35 anni, ha trascorso due anni presso l’Arizona State come assistente laureato e poi come coordinatore del reclutamento nel 2012-13, ma dal 2015 è a Memphis, in Alabama e in Georgia. Lanning sta rilevando un programma che ha reclutato molto bene sotto Cristobal. GRADO: B TCU – L’allenatore della SMU Sonny DykesDykes ha prodotto tre stagioni vincenti consecutive alla SMU, qualcosa che nessun altro allenatore può vantare da quando i Mustang hanno ricevuto la “pena di morte” dalla NCAA nel 1987. Questa è la quarta tappa di allenatore di Dykes dopo i periodi in Louisiana Tech, Cal e SMU. Ha lavorato come analista per una stagione alla TCU nel 2017 dopo essere stato licenziato da Cal ed è il figlio dell’ex allenatore della Texas Tech Spike Dykes. Dykes ha legami con il Texas e rileverà un programma che è crollato nelle ultime quattro stagioni dopo che Gary Patterson ha portato i Frogs a sei piazzamenti nella Top 10 in un arco di 10 anni. GRADO: B Texas Tech – Joey McGuireMcGuire, 50, è stato solo nel gioco del college come assistente al Baylor dal 2017, ma il suo curriculum di successo come allenatore delle superiori del Texas ha convinto Texas Tech che era l’uomo giusto per prendere il posto di Matt pozzi. UTSA ha seguito una strada simile con Jeff Traylor, e quest’anno ha portato i Roadrunners a un punteggio di 12-1 nella sua seconda stagione. Traylor era in realtà l’obiettivo principale di TTU prima di firmare un’estensione. McGuire pensa di reclutare bene attraverso le sue connessioni in Texas, ma imparerà sul lavoro come gestire un programma Big 12. GRADO: B USC – Allenatore dell’Oklahoma Lincoln RileyGetty Images https://images.daznservices.com/di/library/sporting_news/2a/46/lincoln-riley-12-21-getty-ftrjpg_ph90foal41he1bhl0728jj8dd.jpg?t=-564617771&w=500&quality=80 Riley è stato uno dei migliori allenatori della nazione da quando ha preso il posto di Bob Stoops all’Oklahoma nel 2017 all’età di 33 anni. Ha segnato 55-10, ha partecipato ai playoff del college football tre volte e ha avuto una squadra tra i primi 10 classificati i suoi primi quattro anni (OU è il numero 14 che entra nella sua partita di bocce in questa stagione). Riley dovrebbe fermare l’esodo dei talenti californiani ed elevare la USC al punto in cui era quando Pete Carroll stava vincendo i titoli nazionali. GRADO: A Virginia – Clemson via. coordinata. Tony Elliott Un altro coordinatore Clemson di lunga data ha finalmente deciso di lasciare il nido di Dabo Swinney. Elliott, 42 anni, è alla Clemson dal 2011 e coordinatore offensivo o coordinatore co-offensivo dal 2015. Dal 2015 al 2020, Clemson ha avuto una top ten dei reati in cinque dei sei anni, ma è crollato al n. 95 in questa stagione. La sua intera carriera da giocatore (Clemson) e da allenatore è stata nello stato della Carolina del Sud. Riprende un programma su basi stabili dopo sei anni di Bronco Mendenhall al timone. GRADO: B ALTRO: Riley riporterà il gioco QB d’élite alla USC Virginia Tech – Penn State def. coordinata. Brent PryPry, 51 anni, è stato co-coordinatore difensivo o coordinatore difensivo sotto James Franklin nelle ultime 11 stagioni al Vanderbilt at Penn State. Questo è il suo primo lavoro da head coach. Ha reclutato pesantemente lo stato della Virginia durante il suo periodo al PSU, il che è un vantaggio per un programma che non ha protetto il proprio territorio sul fronte del reclutamento negli ultimi anni. Pry è uno dei nomi più sconosciuti tra gli assunti e sta rilevando un programma che è elencato. GRADO: B meno Washington – L’allenatore dello stato di Fresno Kalen DeBoerDeBoer ha avuto una lunga serie di cinque anni, servendo come coordinatore offensivo allo stato di Fresno dal 2017-18 (22-6), coordinatore offensivo all’Indiana nel 2019 (8-5) e poi capo allenatore alla Fresno State 2020-21 (12-6). La stagione in Indiana è la sua unica in una scuola Power 5, e IU ha terminato quella stagione al secondo posto nella Big Ten in totale offesa. DeBoer, 47 anni, subentra dopo un breve ma disordinato mandato di Jimmy Lake. GRADO: B-plus Stato di Washington – Stato di Washington def. coordinata. Jake DickertDickert, 38 anni, ha assunto la carica di allenatore ad interim inaspettatamente quando Nick Rolovich è stato licenziato per essersi rifiutato di vaccinarsi. Ha portato i Cougars a un record di 3-2, incluso uno scoppio di 41-14 del rivale Washington. Il curriculum di Dickert è scarso in termini di esperienza a livello di FBS. È stato assistente del Wyoming per tre anni prima di entrare a far parte dello staff di Rolovich come coordinatore difensivo nel 2020. Reclutare nello Stato di Washington, una grande sfida per ogni allenatore, è una grande domanda. GRADO: C-più

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments