sabato, Gennaio 22, 2022
HomeAllenamentoAllenamento per i glutei con manubri, esercizi e benefici

Allenamento per i glutei con manubri, esercizi e benefici

Non bisogna pensare che i manubri siano strumenti utili per l’allenamento solo della parte superiore del corpo: non mancano le possibilità per tenere in forma anche zone più in basso. Si pensi, per esempio, ai glutei che possono essere tonificati grazie ad un corretto utilizzo dei manubri. Vederne i risultati è possibile già dopo poco tempo, purché si eseguano correttamente alcuni esercizi. Ecco tutto quello che serve sapere sull’argomento.

Lo stacco con i manubri

Indubbiamente questo è uno dei migliori esercizi per chi ha voglia di tonificare i propri glutei. Questo però va eseguito in maniera perfetta così da poter ottimizzare i risultati e diminuire notevolmente la probabilità di andare incontro a infortuni di vario genere. Quello che serve sapere è che bisogna mantenere la schiena ben allineata, senza allontanare i manubri dalle gambe mentre si sale: bisogna mantenere concentrazione sulle gambe e i glutei, facendo attenzione a portarli verso dietro mentre si scende. Non si tratta comunque di un lavoro di schiena, per cui non bisogna fare in modo da farle prendere la curva lombare nel corso dell’esecuzione.

Hip Thrust

Si tratta di un esercizio particolare che prevede che si rimanga in posizione seduta a terra contro una superficie solida, mantenendo il bordo ben allineato alla parte bassa delle scapole. I manubri vanno tenuti sulle ginocchia che andranno piegate, facendo attenzione a resistere con i piedi ben a terra. I fianchi vanno spinti verso l’alto per pochissimi secondi, andando così a formare una linea col corpo che va dalle ginocchia ai fianchi. A questo punto, i glutei vanno stretti con buona intensità e successivamente si passa ad invertire il movimento in maniera lenta. Un esercizio del genere serve al ponte gluteo, ossia a fare in modo da far avere al fondoschiena una forma tonica e soda.

Affondo laterale con manubri

In questo caso, va mantenuta la posizione eretta, tenendo un manubrio per mano e stendendo le braccia lungo i fianchi. Si può così avere una posizione leggermente piegata, abbassando i fianchi: in tal modo, il ginocchio del lato verso cui si è fatto un passo va piegato e la gamba opposta invece stesa. Da posizione eretta, tenere un manubrio per ogni mano e stendere le braccia lungo i fianchi. I manubri dovranno letteralmente incorniciare il ginocchio piegato. Cercando di arrivare al punto più basso possibile, è fondamentale fare una certa forza sulla gamba che è stata piegata così da tonificare bene il muscolo. In ogni caso, questo esercizio va ad allenare in maniera efficiente non soltanto i glutei, ma anche i muscoli degli arti inferiore. Non serve accovacciarsi e tenere una posizione particolarmente scomoda, l’importante è fare correttamente i movimenti previsti per vedere i risultati. Inoltre, occorre precisare che non bisogna forzare il movimento, bensì è preferibile cercare di renderlo migliore col tempo.

I benefici dell’allenamento ai glutei

Non bisogna mai commettere l’errore di sottovalutare i glutei come zona del corpo. Questi sono fondamentali e tenendoli ben in allenamento aiutano a mantenere una postura corretta: d’altronde, chi sta molto tempo seduto per lavoro o studio, tende maggiormente ad avere posizioni del corpo non idonee e che possono predisporre a problemi di varia natura. Quando si allenano bene con esercizi mirati, si ha modo di sollecitarli e far sì che possano fungere da reale sostegno per la schiena. Senza dimenticare che aiutano molto il corpo a supportare le ossa: il che vuol dire sviluppare una muscolatura ben proporzionata e che dia supporto anche col passare del tempo.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments