giovedì, Gennaio 20, 2022
HomeAlimentazione7 cose uniche che non sapevi sul caffè

7 cose uniche che non sapevi sul caffè

 

Si stima che in un anno venga consumato in tutto il mondo 400 miliardi di tazzine di caffè, che lo rendono una delle bevande più apprezzate al mondo dopo l’acqua. Per molti di noi l’esperienza del bere il caffè è un rito che ci porta, oltre a una delizia di gusto, una pausa dal relax, o talvolta un contesto di socializzazione con i nostri cari, sia che ci godiamo una tazza di caffè a casa o in città.

ASSOCIAZIONEL’azienda italian del caffè ha preparato un elenco di curiosità sul caffè – scopri di seguito alcune curiosità che probabilmente non sapevi su questa bevanda così popolare nel mondo.

1. Esistono 2 tipi di caffè in grani: Arabica e Robusta

In generale, la pianta del caffè viene coltivata entro un raggio di 1.000 miglia intorno all’equatore, dal Tropico del Cancro a nord al Tropico del Capricorno a sud. Ci sono due tipi di chicchi di caffè che vengono usati per fare il caffè commerciale: Robusta e Arabica. La Robusta ha condizioni favorevoli alle quote più basse, mentre l’Arabica è adattata alle quote più elevate. Le piante di caffè producono in media da 2 a 4 chilogrammi di frutta e un buon raccoglitore può raccogliere da 45 a 90 chilogrammi di frutta di caffè al giorno; Da questo raccolto verranno prodotti 18 chilogrammi di caffè in grani.

2. Il caffè viene coltivato in oltre 50 paesi in tutto il mondo ed è il prodotto più venduto al mondo dopo il petrolio.

I principali paesi fornitori di caffè sono Brasile, Colombia e Vietnam. Il caffè Arabica rappresenta circa i tre quarti del caffè coltivato nel mondo. È coltivato in tutta l’America Latina, Africa centrale e orientale, India e Indonesia. Il caffè Robusta viene coltivato nell’Africa occidentale e centrale, in tutto il sud-est asiatico e in Brasile. Il Brasile è la più grande nazione esportatrice di caffè e il Vietnam ha triplicato le sue esportazioni tra il 1995 e il 1999 ed è diventato un importante produttore di chicchi di Robusta.

3. Il profilo sensoriale di una tazzina di caffè varia in base a diversi fattori, tra cui il tipo e la miscela dei chicchi di caffè, la provenienza geografica, il metodo di tostatura.

Il caffè offre una complessa miscela di sapori, che insieme producono una gamma di esperienze sensoriali. L’aroma del caffè deriva da vari composti volatili prodotti dalla torrefazione del caffè. L’olio, che rappresenta quasi il 10% dei chicchi di caffè tostato, genera gran parte del suo sapore. La frittura innesca una serie di processi, generando lo sviluppo di composti volatili che contribuiscono al profilo aromatico.

4. Cafeaua apparve in Europa nel XVII secolo. Il primo caffè europeo è stato commercializzato in farmacia come rimedio medicinale.

I primi caffè furono presto fondati e la loro popolarità crebbe rapidamente. Il primo caffè europeo fu aperto a Venezia nel 1683.

Da un punto di vista storico, i caffè sono stati un importante punto di incontro sociale in Europa e la loro nascita ha incoraggiato molte trasformazioni culturali e politiche durante il XVII e il XVIII secolo. Hanno fornito un forum per lo scambio di opinioni favorendo l’opinione pubblica in tutto lo spettro sociale. Inoltre, i caffè erano popolari tra filosofi, antiquari e storici come luoghi in cui gli scienziati che condividevano la stessa visione potevano incontrarsi, leggere, imparare e discutere.

5. Ci vogliono 42 chicchi di caffè per fare un espresso

Il primo Espresso è stato preparato a mano a Milano, in Italia, all’inizio XX secolo. Il passare del tempo ha portato alla creazione di una macchina appositamente studiata per creare la bevanda. Utilizzando acqua calda in pressione e 42 chicchi di caffè tostato e macinato, la macchina per caffè espresso permette la rapida estrazione degli aromi e la formazione di uno strato superiore di schiuma fine e cremosa. I lavoratori delle caffetterie che usavano la macchina per caffè espresso erano conosciuti in Italia come “baristi”, e questo lavoro veniva spesso offerto ai giovani.

6. La caffeina si trova nei chicchi di caffè, ma anche in altre 60 specie di piante tra cui cacao, noci di cola, foglie di tè.

Il caffè contiene naturalmente una varietà di composti tra cui caffeina, antiossidanti e diterpeni. Contribuiscono non solo al suo aroma unico, ma anche ai tanto ricercati effetti benefici del caffè.

7. 100 ml di caffè normale, senza zucchero né latte, hanno solo 1-2 kcal

Il caffè nero contiene basse quantità di micronutrienti, grassi, carboidrati e proteine, quindi ha solo 1-2 kcal per 100 ml. Il profilo nutrizionale finale del caffè è influenzato dalla dimensione delle tazzine, dall’aggiunta di latte, panna, zucchero o dolcificanti che possono aumentare il contenuto calorico.

Leggi anche

Come velocizzare il metabolismo

Esistono dei validi metodi per velocizzare il metabolismo e di conseguenza per dimagrire velocemente. Sono …

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments