Per tenere sotto controllo la glicemia è importante conoscere l’indice glicemico degli alimenti. Questo parametro infatti, permette di capire quanto velocemente lo zucchero presente nei cibi sarà assorbito dall’organismo. Di conseguenza, quanto in fretta si alzerà la glicemia, cioè la concentrazione di glucosio nel sangue. Per mantenere basso l’indice glicemico, inoltre consigliamo dei prodotti di origine assolutamente naturali che non nuociono all’organismo. Come Metform. Riduce i livelli di zucchero nel sangue e contribuisce a mantenere stabile l’indice glicemico. Attualmente è il migliore sul mercato, con testimonianze provate sulla sua efficacia.
Seguire una dieta con alimenti con ridotta glicemia è utile per chi soffre di diabete. E’ anche una misura di prevenzione per tutti coloro che sono a rischio di svilupparlo, come chi è sedentario e sovrappeso. Quando si fa la spesa e si cucina, è bene adottare alcuni semplici accorgimenti che garantiscono una riduzione del “dato” dei singoli alimenti o del pasto nel suo complesso. Eccoli.

Indice glicemico e cucina. Piccoli accorgimenti da seguire


Fagioli, ceci e lenticchie rappresentano la fonte per eccellenza di carboidrati complessi a bassa glicemia. “Grazie al loro elevato contenuto di fibre solubili e al loro amido ricco di amilosio”, spiega Fabio Galvano, professore associato di scienze dietetiche applicate presso la facoltà di medicina dell’Università di Catania. Meglio evitare i frutti a maggior contenuto zuccherino e, per tenere basso l’indice glicemico, preferire quelli non troppo maturi. Attenzione ai cibi light. Questi alimenti il più delle volte, sono leggeri solo per quanto riguarda l’apporto di calorie e grassi. Spesso, però, nascondono zuccheri aggiunti.
Pasta sempre al dente. È stato dimostrato come l’indice glicemico tenda a crescere di pari passo con il tempo di cottura della pasta.
Olio extravergine a crudo. Per condire è preferibile l’olio extravergine d’oliva a crudo. È il più sano tra i condimenti e riesce ad abbassare l’indice glicemico complessivo del pasto, come tutti i grassi.
Tè e caffè amari. Lo zucchero e il miele, ovviamente, hanno un indice glicemico molto alto. Meglio non esagerare. Per lo stesso motivo sono da ridurre i soft drink zuccherini e i succhi di frutta, ricchi di carboidrati rapidamente assorbibili.
Pane abbrustolito. Il pane è da limitare, ma non da eliminare del tutto, specie quello integrale. Un trucco per contenere l’indice glicemico è abbrustolire le fette o mangiare le pagnotte rafferme.
I vantaggi dei piatti freddi. Pasta, riso o patate, se mangiati freddi, hanno un indice glicemico ridotto grazie alla cosiddetta retrogradazione degli amidi cotti.

Acquista subito Metform, clicca qui–>https://metform.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto è protetto !!

Our website uses cookies and thereby collects information about your visit to improve our website (by analyzing), show you Social Media content and relevant advertisements. Please see our page for furher details or agree by clicking the 'Accept' button.

Cookie settings

Below you can choose which kind of cookies you allow on this website. Click on the "Save cookie settings" button to apply your choice.

FunctionalOur website uses functional cookies. These cookies are necessary to let our website work.

AnalyticalOur website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. the usability.

Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. These cookies may track your personal data.

AdvertisingOur website places advertising cookies to show you 3rd party advertisements based on your interests. These cookies may track your personal data.

OtherOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising.