in

Dieta chetogenica è valida?

La chetogenica è una dieta a basso contenuto di carboidrati e alto contenuto in grassi, inseriti in un certo rapporto con le proteine. Normalmente l’organismo produce energia a partire dal glucosio, che ricava dai carboidrati semplici e complessi introdotti con la nostra alimentazione.
Quando però decidiamo di tagliare drasticamente l’introduzione di carboidrati, il nostro corpo si troverà costretto a utilizzare altre fonti. Nella fattispecie proteine e grassi.
L’utilizzo dei grassi come fonte energetica non è un meccanismo immediato e lineare. Eppure, se la dieta chetogenica è ben condotta, il corpo comincerà a servirsi di loro per produrre i corpi chetonici ed entrerà in uno stato detto di chetosi. La dieta chetogenica è utilizzata come strategia efficace nella gestione del sovrappeso e dell’obesità e sembra determinare perdite di peso che rimangono stabili nel tempo. Inoltre fornisce altri effetti positivi come la riduzione di BMI, circonferenza vita, colesterolo totale, trigliceridi e pressione sanguigna.

Dieta chetogenica, come induce la perdita di peso

Quando mangi quote drasticamente ridotte di carboidrati, diciamo intorno dai 20 ai 50 grammi al giorno, il tuo corpo esaurisce rapidamente il carburante che utilizza di solito. Sia il glucosio presente nel sangue che le riserve di glicogeno, cioè il glucosio stoccato nel fegato e nei muscoli.
In genere dopo 3 o 4 giorni di regime, si entra in chetosi. Il corpo comincia a scomporre proteine e grassi e produce corpi chetonici. Questo shift metabolico induce un cambiamento nell’organismo e una conseguente perdita di peso. Una dieta chetogenica, di conseguenza, è ricca di proteine e grassi. Include in genere molte carni fresche e trasformate, uova, formaggi, pesce, noci, burro, oli, semi e verdure fibrose.
Il rovescio della medaglia è il fatto che sia restrittiva e difficile da seguire nel lungo periodo, visto che normalmente i carboidrati rappresentano almeno il 50% della dieta tipica occidentale.

Cosa si può mangiare con la dieta chetogenica

Lo scopo della dieta keto è quello di raggiungere un obiettivo di peso diminuendo l’apporto di carboidrati, aumentando quello dei grassi aggiungendo le proteine. L’obiettivo finale è alla portata in quanto i pochi zuccheri introdotti, soprattutto nell’ambito di uno stile di vita sedentario o quasi sedentario, non verranno convertiti in riserve di grasso. Si tratta di un equilibrio sottile. Ecco una lista non esaustiva degli alimenti che tipicamente fanno parte della dieta chetogenica.

  • Verdure a basso contenuto di zuccheri
  • Uova
  • Carni rosse
  • Latticini
  • Caffè e cioccolato fondente
  • Bevande come tè e caffè non zuccherate.
  • Pesce
  • Oli vegetali
    Sebbene anche gli Standard Italiani per la Cura dell’Obesità indichino le diete chetogene come efficaci nella perdita di peso a breve termine (entro i 3-6 mesi), gli stessi precisano che non mostrano alcun vantaggio netto sul lungo termine rispetto a diete con contenuti controllati di carboidrati.
    Per questo motivo, oltre al fatto che diete a bassissimo contenuto di carboidrati potrebbero non essere sostenibili per un medio-lungo termine, raccomandano un impiego di diete chetogene solo nel breve periodo, favorendo di fatto assunzioni moderate di carboidrati anche nel trattamento di sovrappeso e obesità. Un intervento straordinario, dunque e non ordinario, cioè di mantenimento del peso.

Written by Daniela Devecchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dieta, cos’è la drunkoressia?

Dieta, basta davvero dimagrire per ritrovare la forma?