in ,

▷ Diastasi Addominale – Ne soffrono sia Uomini che Donne【2020】


È probabile che negli ultimi anni tu abbia sentito il termine “Diastasi Addominale”.

Probabilmente identificherai anche questo termine, che si riferisce a una patologia, con un problema che si verifica solo per le donne che sono state incinte.

Nulla più lontano dalla realtà.

È sempre più frequente trovare persone, uomini e donne che soffrono di diastasi addominale.

Sono molti gli uomini che si allenano con un peso libero che soffrono di questo problema.

In questo articolo, ti presentiamo cos’è la DIASTASI ADDOMINALE, quali sono le principali cause per cui si verifica, così come i falsi miti che dobbiamo bandire su questo argomento e alcune raccomandazioni di base per prevenire questa disfunzione del retto addominale.

Che cos’è la Diastasi Addominale?

Si tratta di una separazione dei muscoli del retto dell’addome; un aumento della distanza delle fasce muscolari dal retto addominale.

Separazione dell’addome

Il retto dell’addome è composto dal 65% e dal 35% di fibre muscolari di tipo I (tonico).

Questo fatto provoca:

  • Interruzione del meccanismo della trasmissione della tensione della fascia del muscolo.
  • Previene il supporto intersegmentale e intrapelvico attraverso la tensione fasciale che genera.

Addome con diastasi vs addome normale

Addome normale VS Addome con Diastasi.

Quali sono le funzioni del Retto Addominale?

Tra le principali funzioni del retto dell’addome sono:

  • Flessione del tronco
  • Abbassamento delle costola
  • Protezione viscerale

Insieme al resto della muscolatura e del tessuto connettivo della zona centrale: trasverso profondo, obliqui, psoas iliaci, pavimento pelvico, quadrato lombare, diagramma, forma la zona centrale (meglio conosciuta come core):

Formano un quadro complesso che agisce sinergicamente e congiuntamente nel modello respiratorio, nell’esecuzione di movimenti, stabilizzazione, protezione degli organi vitali, tra le altre funzioni.

Linea alba

Oltre a formare il centro della catena cinetica funzionale.

Agiscono quindi come unità funzionale: qualsiasi problema in una qualsiasi delle sue parti influirà direttamente e/o indirettamente sul funzionamento di questa unità.

Quali sono gli effetti della diastasi addominale?

Il fatto che vi sia una separazione del retto addominale, riducendo la tensegrità della linea alba, genera diverse disfunzioni che incidono direttamente sulla salute del soggetto.

Esistono diversi tipi di Diastasi Addominale: sopra l’ombelico, infraombilicale, completa o intorno all’ombelico…

Diastasi addome nelle donne

Che dovrà valutare uno specialista.

Allo stesso modo, a seconda del grado di separazione tra i retti e la qualità dei muscoli, il recupero e il programma di esercizi specifici dovrebbero essere affrontati in un modo o nell’altro.

Prima di continuare, al fine di comprendere alcune delle possibili cause di questo problema, è necessario tenere presente che, in tutto questo complesso di muscoli, fasce e organi, deve esserci una corretta distribuzione delle pressioni da evitare, non solo la diastasi addominale, ma altri problemi e disfunzioni legate al pavimento pelvico e alle posture.

La Pressione Intra-Addominale

Pressione a Riposo

È prodotta dalla massa viscerale e anche dalla tensione posturale dei muscoli parietali. La pressione media a riposo in posizione sdraiata sulla schiena è 10 mmHg.

Pressione durante lo Sforzo

Dipende da:

  • La resistenza delle vie respiratorie;
  • Dal tipo di respirazione;
  • Dalla sinergia esistente fra diaframma, addome e pavimento pelvico e dal tipo di sforzo.

Durante la manovra di Valsalva, ad esempio, la pressione può aumentare fino a 40 mmHg. Ti lasciamo questo link se volessi approfondire come funziona questa tecnica di respirazione focalizzata sull’allenamento.

Pressione Intra-Addominale

Cioè, prima di qualsiasi aumento della Pressione Intra-addominale, esiste una relazione di tutti i muscoli profondi.

Cause della Diastasi Addominali

Alla luce di quanto appena detto, è facile intuire che una cattiva gestione della pressione può causare una separazione del retto addominale, nonché sforzi eccessivi incontrollati.

Quindi, possiamo dedurre che una mancanza di controllo motorio.

  • Perdita di funzionalità della muscolatura del pavimento pelvico.
  • Schema respiratorio errato.
  • Scarsa igiene posturale.
  • Inoltre alcuni cambiamenti ormonali che indeboliscono il tessuto connettivo possono causare questa separazione del retto dell’addome.
  • Interventi chirurgici nell’area dell’addome.
  • Peso e volume addominali (La diastasi addominale è molto comune negli uomini con la famosa “Pancia da Birra”).
  • Grandi sforzi negli allenamenti senza una buona gestione del controllo della pressione.

Gravidanza e Diastasi Addominale

La gravidanza è tra le cause più comuni, poiché durante lo stato di gestazione il muscolo retto dell’addome si espande verso l’esterno e si distende.

Man mano che la linea alba diminuisce di spessore si indebolisce.

In caso di gravidanza e postpartum, vi è una prevalenza di diastasi addominale del 27% nel secondo trimestre; e aumenta al 66% nel terzo, persistendo per quasi 12 mesi dopo il parto.

Gravidanza e Diastasi Addominale

Variazione della Diastasi durante la gravidanza.

Tuttavia, dobbiamo tenere presente che questo problema non riguarda solo ed esclusivamente le donne in gravidanza.

Come Correggere la Diastasi Addominale?

Tutta quell’unità funzionale di cui abbiamo parlato prima, deve funzionare in modo ottimale.

Ciò non dipende esclusivamente dall’integrità anatomica di ciascuna delle sue parti, ma dal corretto coordinamento funzionale tra di esse.

I lavori di attivazione dell’addome trasverso, i lavori respiratori, aiuteranno il tono di base di tutta questa unità a essere ottimale e proteggere il resto delle strutture.

Come sapere se si ha la Diastasi addominale?

La prima cosa da considerare è che sia un fisioterapista professionista, e un lavoro congiunto con l’allenatore, a valutare l’esistenza di possibili disfunzioni negli schemi respiratori.

Inoltre, ovviamente, per analizzare la storia clinica del soggetto, (se sei donna, sapere quante volte sei stata incinta); valutare anche l’igiene posturale ecc…

Palpazione per localizzare possibile diastasi addominale

In molte occasioni, se la distanza tra i retti è molto alta ( > 3 cm ), è perfettamente visibile.

Nella maggior parte dei casi, possiamo testare con l’auto-palpazione da una posizione supina (sdraiato sulla schiena). Lo specialista posiziona un paio di dita sulla linea alba ed esegue un sollevamento della testa.

Saranno presi in considerazione:

  • Distanza tra i retti.
  • Profondità (distorsione della linea alba).

In relazione alla distanza tra i retti:

  • Una separazione inferiore a 2,5 cm (circa la larghezza di un dito), è considerata normale.
  • Sopra i 3,5- 5 cm è già considerata da moderata a severa.

Per quanto riguarda la profondità, se si verifica un affondamento del dito sopra l’unghia, è già considerato da moderato a grave.

Esercizi per prevenire la diastasi addominale

In ogni caso, la cosa più consigliabile è chiedere una valutazione completa a un professionista.

Può anche essere valutato con un’ecografia, la valutazione della gestione della pressione e del rigonfiamento della zona addominale. Valutazione completa del nucleo, del modello respiratorio, della mobilità della costola diaframmatica, ecc…

Come prevenire la Diastasi Addominale?

Una valutazione sia del fisioterapista specializzato sia dell’allenatore per guidare il programma di allenamento ed esercizio fisico per rafforzare ciò che presenta un punto debole.

All’inizio

  • Lavoro isolato dello schema respiratorio.
  • Controllo posturale.
  • Attivazione della traversa sia al basale che integrata con determinati esercizi.

Attivazione del traverso

Migliora l’integrità della linea alba aumentando la sua tensione fasciale, che si traduce in un migliore trasferimento del carico.

  1. Cercare l’attivazione del trasverso: lavoro analitico, postura, stabilizzazione, ipopressivi nel loro caso.
  2. Cercare e integrare il lavoro del resto dei componenti della fascia addominale con la precedente attivazione del traverso: controllo motorio.

Conclusioni

Per tutto quanto detto, e alla luce di molti corpi fitness apparentemente sani e con un addome molto marcato ma che presentano una separazione dei retti, è importante lavorare dalle basi:

  • Postura;
  • Respirazione controllo delle posizioni;
  • Pavimento pelvico.

Al fine di migliorare la nostra unità funzionale di tutto questo complesso addominale-lombare e pelvico, sia dal punto di vista della salute che dal punto di vista delle prestazioni sportive.

Bibliografia

  1. Caufriez M , Domínguez JF, Ballester SE, Schulmann C. Estudio del Tono de Base del tejido músculo-conjuntivo del suelo pélvico en el postparto tras reeducación abdominal clásica. Fisioterapia 2007;29 (3):133-138.
  2. Lee D, Hodges PW. Behaviour of the Linea Alba During a Curl up task inn Diastasis Retus Abdominins: An Observatory Study, 2016.
  3. Mens J, Van Dijke GH, Pool-Goudwaraard A, Van der Hulst V, Stam H. Possible Harmful effects of intra- abdominal pressure on the pelvic girdle. J Biomech 2006:39 (4): 627-35.

Voci Correlate

  • Ti spieghiamo gli Esercizi di Kegel per rafforzare il Pavimento Pelvico. Visita questo link.
  • Conosci la tecnica del Vuoto Addominale? Qui puoi trovare tutte le informazioni.

Come identificarla – 100%

Content Protection by DMCA.com


Worldfilia

What do you think?

191345 points
Upvote Downvote

Written by admin

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Approfitta della De-esclation per Iniziare a Pratica Sport

▷ Ricetta di Smoothie all’Arancia 【Blog】